Roma, musicista trovato morto in un garage: indagini sul misterioso decesso

Il cadavere era nel garage che il musicista aveva affittato con alcuni amici come sala prove: il ritrovamento shock del proprietario

foto non collegata ai fatti
E’ sotto shock il proprietario del garage dove stamattina è stato trovato il cadavere di un musicista di 32 anni. Quell’ambiente parzialmente insonorizzato era stato affittato da tempo dal giovane insieme ad altri musicisti, ed usato come sala prove.

Il cadavere era nel garage che il musicista aveva affittato con alcuni amici come sala prove: il ritrovamento shock del proprietario

E’ avvolta da mistero la morte di un uomo di 32 anni avvenuta qualche ora fa nel Quartiere Monte Sacro, e il cui cadavere è stato rinvenuto intorno alle 11,30 di questa mattina.

A trovarlo è stato il proprietario del garage che il giovane aveva preso in affitto, e dove è stato rinvenuto riverso sul pavimento senza alcun apparente segno di violenza.

Immediato l’intervento degli uomini del Commissariato Fidene, che hanno effettuato i primi rilievi e atteso gli operatori sanitari dell’ARES 118 per la conferma del decesso.

All’arrivo dell’Autorità Giudiziaria la salma è stata affidata al PM, che stabilità se disporre l’autopsia. Delle indagini intanto si stanno occupando i poliziotti di Fidene.

Tra i primi che verranno sentiti, ci saranno con molta probabilità gli amici e  componenti della band con cui l’uomo si riuniva per suonare proprio in quel posto tranquillo, dove poter provare senza scatenare le proteste dei residenti in Piazza Giuseppe Primoli.

Sulla cause della morte dell’uomo, di origine straniera, sono intanto aperte tutte le possibili piste di indagine.