Ristoratore accoltellato “per il conto troppo alto”: 31enne romano fermato per tentato omicidio

L'accoltellatore incastrato dalle telecamere del ristorante: in manette un 31enne romano già noto alle forze dell'ordine

ANZIO-MADRE-MINACCE-COLTELLO-

Ritiene il conto troppo alto, si inalbera col ristoratore e lo accoltella all’addome con una lama da bistecca afferrata da un tavolo. L’aggressione il primo maggio nel ristorante Capitan Vasco, sul lungomare di Latina. Ieri a Roma l’arresto per tentato omicidio dell’accoltellatore, un 31enne del Quadraro. Gli uomini della Squadra Mobile lo hanno fermato vicino casa.

L’accoltellatore incastrato dalle telecamere del ristorante: in manette un 31enne romano già noto alle forze dell’ordine

La vittima, il patron del ristorante Ettore Fanti, 65 anni, ora è fuori pericolo, ma ha rischiato la vita. Per lui è stata necessaria una operazione d’urgenza all’ospedale Goretti.

Gli agenti della squadra mobile di Latina, con il supporto dei colleghi della Capitale, sono risaliti subito all’autore dell’accoltellamento grazie alle immagini della videosorveglianza interna al ristorante.

Il 31enne romano, un passato segnato da precedenti spaccio e riciclaggio, dovrà rispondere di tentato omicidio. Non ancora chiara la posizione della comitiva che pranzava con l’accoltellatore e sparita assieme a lui subito dopo l’aggressione.

La perquisizione

Durante la perquisizione domiciliare gli investigatori hanno trovato i pantaloni e la camicia immortalati dalle telecamere di videosorveglianza del ristorante, mentre all’interno della Fiat 500 utilizzata per la fuga sono state trovate delle salviette intrise di sangue.