Ostia, arrestato dopo sette mesi dovrà scontare una condanna per tentato omicidio

Arrestato dalla polizia un latitante che aveva fatto perdere le sue tracce tra Italia e Sudamerica

Ostia, straniera condannata per furto: la pena arriva dopo 12 anni
Foto: repertorio

Era latitante da sette mesi ma è stato arrestato in pieno centro a Ostia lido. A individuarlo sono stati gli agenti di polizia del X Distretto Lido di Roma che ieri pomeriggio, mercoledì 13 marzo, in corso Duca di Genova l’hanno bloccato e portato presso i propri uffici per ulteriori accertamenti.

Arrestato dalla polizia un latitante che aveva fatto perdere le sue tracce tra Italia e Sudamerica

Dalle verifiche è emerso che gli inquirenti erano riusciti a catturare un 30enne di origini cilene ricercato in ambito internazionale con l’accusa di tentato omicidio nei confronti di un altro uomo.

L’episodio delittuoso alla base del mandato di cattura europeo diramato dell’Interpol era avvenuto l’11 agosto dello scorso anno nella località cilena di Renca.

L’individuazione del ricercato non è stata casuale ed è stata resa possibile, in primo luogo, grazie alle operazioni di presidio fisso e controllo del territorio costantemente effettuate dalle pattuglie in servizio sul litorale romano.

L’incrocio tra i dati dei documenti personali con quelli contenuti nel Sirene (Supplementary Information Request at National Entries) operativo 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana e responsabile dello scambio di informazioni e del coordinamento delle attività connesse con indagini di polizia, ha confermato che la persona soggetta a fermo era ricercata dal giorno del tentato omicidio.

Lo straniero, nei confronti del quale pendeva una condanna a definitiva a 10 anni, è stato trasferito presso il carcere di Regina Coeli e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per le decisioni attinenti le modalità attraverso cui dovrà scontare la pena per il delitto commesso.