Rocca di Papa, ritrova in strada l’auto rubata a Capodanno: il dettaglio

L'ipotesi degli inquirenti è che i criminali abbiano rubato e utilizzato l'auto per compiere diversi reati e poi l'abbiano abbandonata in strada

ROCCA-DI-PAPA-AUTO-RUBATA-REATI-
Sul posto i carabinieri di Tor Sapienza

I Ladri le avevano rubato l’auto a Rocca di Papa la notte di Capodanno per compiere diversi reati, e da allora la proprietaria era rimasta alla ricerca del proprio veicolo dopo aver fatto denuncia contro ignoti, in un momento storico dove la frequenza di auto rubate a Roma e nel suo hinterland è davvero alta.

L’ipotesi degli inquirenti è che i criminali abbiano rubato e utilizzato l’auto per compiere diversi reati e poi l’abbiano abbandonata in strada

Alla fine, la polizia locale si è imbattuta nella macchina rubata nella tarda serata di domenica 3 marzo, dopo essere stata sottratta alla legittima proprietaria che l’aveva parcheggiata in casa, all’interno di una stradina laterale del medesimo comune di Rocca di Papa, ai Castelli Romani, in via delle Barozze.

In coordinamento con i carabinieri di Grottaferrata, c’è stato il riconoscimento del veicolo, abbandonato ai bordi della strada in questione, non molto distante dal centro cittadino e si è risaliti successivamente alla proprietaria, che l’ha ricevuta indietro.

Allo stesso tempo c’è grande attenzione per continuare a cercare i ladri che come molto spesso accade l’hanno rubata tra il 31 dicembre e il 1 gennaio nella notte di Capodanno il veicolo per utilizzarlo per compiere altri reati come rapine, scippi o altri episodi di microcriminalità, per poi abbandonarlo alla rinfusa a breve distanza da dove lo avevano preso.

Si sta ricostruendo l’esatto mosaico dei reati commessi per risalire agli spostamenti dei malviventi, anche grazie alle telecamere di videosorveglianza della zona e a varie testimonianze, per assicurare i ladri alla giustizia.

Nella giornata di ieri, domenica 3 marzo, vi abbiamo descritto di come un imprenditore di Albano Laziale, sempre nell’hinterland dei Castelli Romani, sia stata rapinato e segregato alla presenza anche del figlio minorenne, per alcune ore, a Cecchina, da dei malviventi travestiti da finti carabinieri, che lo hanno immobilizzati e derubato nella sua abitazione.

Se vuoi approfondire questi argomenti e leggere gli altri articoli recenti, pubblicati sul nostro sito web d’informazione, clicca sulle parole chiave colorate in arancione e accedi agli altri pezzi correlati su www.canaledieci.it.