Botte alla madre che finisce in ospedale: arrestato dai carabinieri

A Tor San Lorenzo, sul litorale romano, arrestato un quarantenne per maltrattamenti in famiglia  

PORTE-ROMA-CARABINIERI-22-ENNE-PRENDE-PRESTITO-AUTO-NON-RESTITUISCE-DENUNCIATO-

Era andato a vivere con la madre ma poi su di lei avrebbe avuto una serie di comportamenti vessatori molto gravi, tanto che la donna è finita anche in ospedale. L’uomo, un 40enne italiano, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Tor San Lorenzo, nel Comune di Ardea.

A Tor San Lorenzo, sul litorale romano, arrestato un quarantenne per maltrattamenti in famiglia

La vittima è una donna di 70 anni. Si tratta di una madre che, disperata per i comportamenti del figlio, aveva deciso di denunciare ai carabinieri i maltrattamenti a cui l’avrebbe sottoposta.

L’uomo viveva con lei da qualche tempo, da quando si era separato dalla moglie ed era rientrato nella casa di origine. Poi i maltrattamenti nei confronti della donna che, in seguito proprio ad un episodio di violenza, era stata costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Pomezia, da cui era stata dimessa con una prognosi di dieci giorni.

Considerando la gravità dei fatti e i gravi indizi di colpevolezza, la Procura della Repubblica ha chiesto e ottenuto dal Tribunale di Velletri la custodia cautelare in carcere per il quarantenne. L’ordinanza è stata poi eseguita dai carabinieri della stazione di Marina di Tor San Lorenzo. L’uomo, arrestato e condotto nel carcere di Velletri, è gravemente indiziato del reato di maltrattamenti in famiglia.

Considerato lo stato del procedimento, quello delle indagini preliminari, l’indagato deve considerarsi innocente fino ad eventuale sentenza definitiva.