Palestrina, il 27 gennaio percorso di Archeo-trekking tra storia e natura: come partecipare

Uno scenario tra trekking e natura, tra storia e passione per le camminate immersive, a Palestrina e dintorni, per veri appassionati

CASTELLI-ROMANI-3-FEBBRAIO-TREKKING-NATURALISTICO-
Trekking, foto di archivio

A Palestrina ci sarà questo fine settimana un intenso percorso di Trekking dalla mattina alla sera, della durata di 7 ore e 14 chilometri. Una visita dettagliata che permetterà alle persone di vivere in prima persona meravigliosi scenari naturalistici immersivi, vedendo angoli poco conosciuto del Lazio.

Uno scenario tra trekking e natura, tra storia e passione per le camminate immersive, a Palestrina e dintorni, per veri appassionati

Il percorso di Archeo-Trekking a Palestrina e dintorni si svolgerà il prossimo sabato 27 gennaio.

In particolare si potranno apprezzare, dopo aver parcheggiato la propria auto, passando per il centro di Palestrina, ricca di vestigia romane che sorge sull’antica Praeneste, alcuni monumenti archeologici di grande interesse storico, ovvero, prima fra tutti, la cosiddetta Porta del Sole e costeggiando i resti di un’antica strada romana e d’imponenti blocchi megalitici.

Poi, nel percorso di archeotrekking con visita guidata, verso le parti alte della città si snoderà in salita lungo scenografiche scalinate grazie alle quali raggiungeremo il maestoso santuario dedicato alla Dea Fortuna Primigenia, fiore all’occhiello di Palestrina e sede di un oracolo tra i più frequentati della romanità.

Una vera e propria meraviglia architettonica insomma, tanto che in passato è stata anche il set di un celebre film realizzato dal regista turco Ferzan Ozpetek.

A fare da guida in questa splendida giornata tra natura, paesaggi e archeologia sarò l’esperta guida dell’archeologo Antonio Rossi.

Dopo aver lasciato il tempio, i presenti proseguiranno salendo un sentiero molto noto e panoramico per arrivare a vedere alcuni scorci tra i più belli del Lazio: il Vulcano Laziale, il profilo dei Monti Lepini e la piana laziale sulla quale sorge Roma.

Poi, sempre camminando, si arriverà alle possenti mura ciclopiche del pittoresco borgo di Castel S. Pietro Romano arroccato sulla cima del Monte Ginestro (estreme propaggini occidentali del Monti Prenestini).

In particolare, questo è un piccolo paesino è un vero gioiello. Infatti è stato inserito nel club dei borghi più belli d’Italia e come scoprirete fu spesso location di film famosi degli anni Cinquanta. Ne esploreremo i vicoli, le piazze, ci affacceremo dal suo strepitoso belvedere e dopo un breve passaggio nel Parco della Memoria visiteremo i ruderi del castello Colonna, dove fu imprigionato Jacopone da Todi.

A questo punto i visitatori andranno avanti scendendo nella valle in un ambiente naturale lussureggiante e poco frequentato, d’indubbia bellezza.

Si arriverà dunque, in questa parte dell’escursione, al bosco delle Cannuccete, un monumento questa volta naturale, caratterizzato da alberi secolari tra i quali aceri, cerri, carpini, scampati al taglio indiscriminato in virtù di vincoli ambientali volti a proteggerli da secoli.

Nella parte finale, gli interessati ripercorrereranno un brevissimo tratto del percorso di andata per tornare a Palestrina dove stanchi, ma soddisfatti i camminatori potranno con soddisfazione terminare la visita di archeotrekking bevendo qualcosa di caldo e rigenerante tutti insieme.

Queste le caratteristiche dell’escursione, i punti chiave, come prenotare, gli orari

Difficoltà: E

Dislivello: 650 mt

Lunghezza: 14 km

Durata: 7 ore

Il luogo dell’appuntamento

Sabato 27 gennaio 2024 – ore 9

Via Colle Belvedere della Stazione, 00036 Palestrina

Punto di ritrovo geolocalizzato: https://goo.gl/maps/uAhLdHDV2yx5QSQD8

Per prenotarsi è possibile mandare un messaggio al numero di cellulare 3498027433 indicando nome e cognome dei partecipanti, e il proprio numero della tessera Federtrek

L’accompagnatore guida sarà Andrea Di Marcoberardino

L’evento è riservato ai soci Federtrek in regola con il tesseramento

Il contribuito di partecipazione da versare all’arrivo sarà di 15 euro

L’organizzazione dell’evento ed il relativo contributo di partecipazione, specifica l’organizzazione dell’evento, servirà come rimborso delle spese di gestione dell’evento, è competenza dell’accompagnatore che ne determina l’importo in funzione dei diversi livelli di impegno e difficoltà delle escursioni.

Chi non avesse fatto la tessera Federtrek potrà farla versando altri 15 euro per partecipare, per la durata di 1 anno dalla data della sottoscrizione, a tutti gli eventi organizzati e gestiti della federazione italiana trekking.

Parlando di altri eventi che si svolgeranno invece a febbraio, proprio oggi vi abbiamo descritto di come, per chi ama le rappresentazioni teatrali, a Velletri ci sarà uno spettacolo che metterà in scena la rievocazione e le tensioni di una vera famiglia rurale dell’antichità italiana, il 4 febbraio.

Se vuoi approfondire questi argomenti, clicca sulle parole chiave colorate in arancione e leggi gli articoli presenti e correlati, sul nostro sito d’informazione, Canaledieci.it.