Roma, si estende il cantiere del Giubileo: nuova disciplina di traffico in via dei Corridori

La viabilità nella zona verrà modificata durante questa fase dei lavori per il Giubileo che durerà circa un mese

Roma, lavori in corso: rallentamenti in zona Flaminia e Cassia

Scatterà mercoledì 24 gennaio la nuova disciplina di traffico in via dei Corridori dove il cantiere del Giubileo si estenderà per circa 1.700 metri. Questi i dettagli di cosa prevede il provvedimento del Comune di Roma e quali saranno i cambiamenti per quanto riguarda la circolazione dei veicoli in questa zona centrale di Roma.

La viabilità nella zona verrà modificata durante questa fase dei lavori per il Giubileo che durerà circa un mese

L’estensione del cantiere riguarderà la tratta dai fornici di via del Mascherino a vicolo del Campanile escluso. I marciapiedi resteranno fruibili per i pedoni.

In base alla nuova disciplina del traffico sarà istituito il divieto di transito, con eccezione dei veicoli diretti alle aree interne ai fabbricati, nel tratto compreso tra vicolo delle Palline e via del Mascherino. Ci sarà, inoltre, l’obbligo di svolta a destra verso vicolo delle Palline per i veicoli che arrivano da Borgo Sant’Angelo.

A causa della chiusura al traffico di un tratto di via dei Corridori, saranno modificati i sensi di marcia di alcune strade come, ad esempio, Borgo Vittorio dove verrà istituito il senso unico nel tratto (e in direzione) da via del Falco a via del Mascherino.

 Il Dipartimento Csimu – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Ornella Segnalini – sta andando avanti con le lavorazioni sui sanpietrini nell’area di Borgo. L’intervento finanziato con 1,8 milioni del Giubileo prevede una riqualificazione profonda e duratura. Questa fase dei lavori terminerà in circa 30 giorni e restituirà una pavimentazione completamente risanata, per procedere con il resto della strada”.

Nella zona sono anche stati modificati i percorsi di alcune linee di bus

Restando in zona da ricordare, inoltre, le ultime modifiche dei bus per i lavori di piazza Pia. Questi i dettagli:

Linea 40 direzione Borgo Sant’Angelo: da corso Vittorio Emanuele II, prosegue per Ponte Vittorio Emanuele ll, lungotevere in Sassia, dove effettua capolinea provvisorio all’altezza dell’ospedale Santo Spirito.

Linea 62 direzione Stazione di San Pietro, da ponte Vittorio Emanuele II, devia in lungotevere in Sassia, piazza della Rovere, galleria Principe Amedeo, via di Porta Cavalleggeri, via del Crocifisso, via Innocenzo III, stazione di San Pietro dove effettua capolinea; direzione stazione Tiburtina: da via della stazione di San Pietro, devia in via delle Fornaci, largo Porta Cavalleggeri, galleria Principe Amedeo, piazza della Rovere, ponte P.A.S.A.

Linea 280 direzione Partigiani, da piazza Adriana, devia in via delle Fosse di Castello, via di Porta Castello, via della Traspontina, e via San Pio X, poi normale itinerario; direzione piazza Antonio Mancini: normale percorso.

Linea 23 direzione piazzale Clodio: da lungotevere dei Fiorentini, prosegue su lungotevere degli Altoviti, lungotevere Tor di Nona, Ponte Umberto, piazza dei Tribunali, via Triboniano, piazza Adriana e via Crescenzio; direzione via Pincherle, da via Vitelleschi devia in via di Porta Castello, via della Traspontina e via San Pio X poi normale itinerario.

Linea n3d proveniente da piazzale Ostiense: da lungotevere dei Fiorentini, prosegue in lungotevere degli Altoviti, lungotevere Tor di Nona, Ponte Umberto, piazza dei Tribunali, via Triboniano, piazza Adriana, via Crescenzio, poi normale itinerario.

Linea n3s proveniente da piazzale Ostiense: da via Vitelleschi, devia in via di Porta Castello, via della Traspontina e via San Pio X.