Fonte Nuova, sorpresi in tre con armi e droga in casa: arrestati

Tre persone sono state scoperte dai carabinieri in possesso di armi e droga nascosti in un appartamento

ARTENA-MINACCE-MESSAGGI-APPOSTAMENTI-EX-DOMICILIARI-53-ENNE-

I carabinieri sono intervenuti a Fonte Nuova, hinterland di Roma, con in azione i militari dell’Arma della compagnia di Monterotondo, che hanno arrestato 3 persone di 19, 30 e 31 anni perchè gravemente sospettati dei reati di possesso di droga e porto abusivo d’armi.

Tre persone sono state scoperte dai carabinieri in possesso di armi e droga nascosti in un appartamento

Tutto è scaturito da un controllo avvenuto pochi giorni fa a Fonte Nuova, lo scorso 17gennaio, quando i militari sono rimasti insospettiti dai movimenti “strani” che i carabinieri stavano vedendo messi in atto da un 30enne che in realtà doveva trovarsi agli arresti domiciliari, e allora hanno approfondito le verifiche sulla persona.

Durante le successive verifiche, suonato il citofono di dove doveva trovarsi l’uomo, i carabnieri hanno visto rapidamente uscire dal palazzo altre due persone e a quel punto hanno bloccato tutti e sono saliti per perquisire l’abitazione, impedendo loro di nascondersi in un altro punto del condominio.

La perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire un totale di 400 grammi di vari tipi di sostanza stupefacente, tra cui resina di hashish tipo “Crumble” – un estratto di canapa dalla consistenza solida – e cristalli di ecstasy, un disturbatore di frequenze ed una pistola tascabile calibro 22, oltre a materiale per il confezionamento della droga ed alcune centinaia di euro in banconote di piccolo taglio.

Armi e droga sono state quindi subito sequestrate e i tre indagati messi agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Proprio stamattina, sabato 20 gennaio, in un’altro nostro articolo d’approfondimento, vi abbiamo invece raccontato di come, in un’altra parte dell’hinterland di Roma, una donna sia stata per molto tempo impaurita e minacciata dal suo ex, che in un caso è arrivato anche a investire con l’auto il suo nuovo compagno.

Se vuoi approfondire questi argomenti, clicca sulle parole chiave colorate in arancione e leggi gli articoli pubblicati precedentemente sul nostro sito d’informazione, Canaledieci.it.

Come sempre ricordiamo a tutti i nostri lettori che ogni arrestato, fermato, denunciato, sospettato o indagato, al momento è da considerarsi come presunto innocente, dato che ci si trova nella fase delle indagini preliminiari e lo resteranno, innocenti, fino all’emissione di una sentenza irrevocabile e definitiva di condanna, con le prove che si svilupperanno eventualmente nei vari gradi del processo.