Roma, cadavere di un uomo sui binari: circolazione ferroviaria rallentata

Accertamenti dell’autorità giudiziaria in corso per il ritrovamento di un cadavere sul nodo ferroviario della capitale

Treni Napoli-Roma: forti rallentamenti per guasto alla linea

Il rinvenimento del cadavere di un uomo sui binari del nodo ferroviario della capitale sta provocando rallentamenti alla circolazione ferroviaria nel tratto compreso tra le stazioni di Roma Termini e di Roma Tiburtina.

Accertamenti dell’autorità giudiziaria in corso per il ritrovamento di un cadavere sul nodo ferroviario della capitale

La segnalazione della presenza di una persona morta sulla linea è arrivata al numero di emergenza 112 questa mattina, lunedì 8 gennaio intorno alle ore 10.30. Sul posto si sono recati gli agenti della polizia ferroviaria che, in prima battuta, hanno potuto verificare che l’uomo riverso sul binario 1 est della stazione Tiburtina è di nazionalità nigeriana.

Il transito dei treni continua, tuttavia, a essere interdetto nel punto del ritrovamento del corpo per consentire all’autorità giudiziaria di risalire alle cause del decesso e soprattutto di accertare se la morte dell’extracomunitario sia dovuta, o meno a un gesto volontario.

I convogli in transito possono pertanto subire ritardi sino a sessanta minuti ovvero limitazioni di percorso e cancellazioni in considerazione dell’inagibilità del tratto in cui sono in corso le indagini.

IN AGGIORNAMENTO

Per aggiornamenti sul traffico e ricevere ulteriori informazioni vi ricordiamo il nostro servizio in collaborazione con Astral in questa pagina.