Fiumicino, lavori in corso sino a fine marzo per la posa di cavi nella sede stradale

Un cantiere per l’esecuzione di lavori di lungo periodo creerà difficoltà alla circolazione stradale nella cittadina tirrenica

Roma, lavori in corso: rallentamenti in zona Flaminia e Cassia

Lavori in corso nella cittadina tirrenica. Si preannuncia un lungo periodo di disagi per i conducenti dei veicoli in transito su viale Lago di Traiano a Fiumicino dove, a partire dalla mezzanotte di oggi lunedì 8 gennaio e sino al prossimo 30 marzo incluso, sarà operativo un cantiere necessario all’esecuzione di uno scavo per la posa di cavi sotterranei nel tratto compreso tra la rotatoria di via Foce Micina e l’incrocio del corridoio c5.

Un cantiere per l’esecuzione di lavori di lungo periodo creerà difficoltà alla circolazione stradale nella cittadina tirrenica

Il cantiere comporterà l’installazione di un’apposita segnaletica per evidenziare il preavviso di lavori in corso ma anche un restringimento di carreggiata con conseguente riduzione del limite massimo di velocità di 30 chilometri orari. Sul tratto interessato dagli interventi e per tutta la loro durata sarà anche vietata la fermata e la sosta dei veicoli che saranno di conseguenza rimossi in caso di violazione del divieto.

Ma non saranno gli unici interventi di manutenzione a interessare il territorio del comune. L’amministrazione locale ha, infatti, di recente dato il via libera allo stanziamento di 900mila euro di risorse a valere sul bilancio di previsione dell’anno in corso per la riparazione di alcune piste ciclabili e per il ripristino dei cavi di alimentazione deteriorati che da lungo tempo hanno condannato al buio via della Scafa e viale di Focene.

I fondi necessari a finanziare le misure appena varate sono stati iscritti in appositi capitoli di spesa dell’esercizio finanziario in corso, e permetteranno di avviare lavori attesi da tempo alla ripresa delle attività dopo la pausa natalizia, una volta che gli uffici amministrativi avranno messo nero su bianco le relative determinazioni.

In cima alla lista dei cantieri ci sono quelli che mirano a promuovere un uso sempre più diffuso delle biciclette, contribuendo alla riduzione dell’impatto ambientale.

E in particolare circa 30 km di piste ciclabili che hanno bisogno di interventi urgenti di mezza in sicurezza a partire dai settori che versano da anni in cattive condizioni a iniziare da quello del Lungomare della Salute. A questo scopo sono stati stanziati 250mila euro che serviranno a coprire buche apertesi sul tracciato pronte a riempirsi d’acqua e fango sotto la pioggia battente ma anche a sostituire le staccionate divelte, così come segnalato dai tanti utenti che transitano sul percorso, anche nella zona di Coccia di morto e in quella che costeggia l’Aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci (leggi qui).

Per aggiornamenti in tempo reale sul traffico e ricevere ulteriori informazioni vi ricordiamo il nostro servizio in collaborazione con Astral in questa pagina.