Roma, botte da orbi dentro e fuori il Mc Donald’s tra una ventina di ragazzi: 2 feriti

Per futili motivi, due comitive di ragazzi si sono massacrati di botte prima dentro e poi fuori da uno dei fast food della multinazionale americana

ROMA-RISSA-RAGAZZI-MCDONALDS-FERITI-

Nonostante si dica che gli “umori” delle persone a Natale dovrebbero essere più inclini a bontà e serenità, alcuni ragazzi devono evidentemente averla pensata in maniera opposta, dato che si sono picchiati senza esclusione di colpi, in una lotta tra “fazioni” giovanili, con almeno una ventina di ragazzi coinvolti e due feriti, dei quali uno, quello più grave, è un ventenne, tutto avvenuto nei pressi di un fast food di Roma.

Per futili motivi, due comitive di ragazzi si sono massacrati di botte prima dentro e poi fuori da uno dei fast food della multinazionale americana

In particolare, il “teatro” di questa scazzottata in piena regola è stato in un primop tempo l’interno, e poi lo spazio antistante il celebre fast food del Mc Donald a Roma nord, corso Francia, nella zona dei parcheggi.

Tutto questo quando verso le 6 del mattino del Natale appena trascorso, si sono massacrati di botte, probabilmente per futili motivi, due comitive, e ne hanno fatto le spese due persone, l’addetto alla sicurezza del Mc Donald’s e un giovane, con quest’ultimo che è stato ferito e ricoverato in ospedale.

Al momento non sembra in pericolo di vita, ma di certo sono stati momenti “roventi” di terrore  puro, quando poco dopo le 5.45 del 25 dicembre, in una furia incontrollata, ci sono state botte da orbi sia fuori che dentro al punto vendita di Corso Francia, nel ristorante gestito dalla nota catena di ristorazione espressa americana.

Non contenti, alcuni giovani, dapprima hanno iniziato a picchiarsi dentro al ristorante, e poi, spinti fuori in massa “con le cattive” dall’addetto alla vigilanza, hanno peggiorato la situazione fuori, salendo su un’auto e cercando di far fuori i loro rivali, investendoli.

Non riuscendovi, e anzi, danneggiando la macchina, se la sono poi data a gambe e all’arrivo della polizia di Stato, solo uno dei feriti, il ragazzo, del quale non è per ora stata resa nota l’identità, era a terra ansimante ed è stato medicato in ospedale.

Al contrario, il 33enne buttafuori del McDonald’s non è ricorso alle cure ospedaliere, pur essendo rimasto malconcio dalla colluttazione per aver cercato di interrompere la rissa, prima di chiamare le forze dell’ordine sul posto.

Ora l’analisi dettagliata delle telecamere di sicurezza presenti dentro e fuori dal locale, permetterà rapidamente di identificare tutti i componenti della rissa in questione, rintracciandoli e mettendoli a disposizione del sistema giudiziario.

Recentemente, a La Storta, altra zona a nord di Roma, lungo la via Cassia, 6 moldavi avevano dato vita ad un’altra rissain strada, poco prima di questa, con il vicinato che è rimasto impaurito, tanto da chiamare in massa i carabinieri, che hanno identificato i picchiatori e limitato l’emergenza.

Se vuoi leggere gli altri articoli presenti sul nostro sito d’informazione, Canaledieci.it e recentemente pubblicati, clicca sulle parole chiave colorate d’arancione.