Stazioni romane, controlli della Polizia ferroviaria: due arresti e 19 denunciati

Controlli straordinari della Polizia ferroviaria, in particolare a Termini, per contrastare soggetti pericolosi, molesti e spacciatori

Stazioni romane, controlli della Polizia ferroviaria: due arresti e 19 denunciati - Canaledieci.it
La stazione Termini (foto: Canaledieci.it)

Due persone sono state arrestate nell’ambito dei controlli effettuati, nell’ultima settimana, dalla Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio. Altre 19 sono state denunciate in stato di libertà. L’operazione, messa in atto nell’area delle stazioni, ha portato all’identificazione di 10.721 persone.

Controlli straordinari della Polizia ferroviaria, in particolare a Termini, per contrastare soggetti pericolosi, molesti e spacciatori

Per incrementare il livello di sicurezza, nelle giornate di lunedì 4 e mercoledì 6 dicembre, si sono svolti dei controlli appositi attraverso l’operazione “Alto impatto”, che ha visto l’impegno congiunto del personale della Questura di Roma, e delle altre forze di polizia, nell’area esterna alla stazione di Roma Termini. All’interno, invece, i controlli sono stati effettuati Polizia Ferroviaria, mirati a soggetti pericolosi e molesti oppure dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In totale per “Alto impatto” sono state 550 persone identificate, 2 quelle arrestate, 5 i soggetti denunciati in stato di libertà, 4 gli ordini di allontanamento.

Un cittadino straniero è stato arrestato dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer Lazio per il reato di furto aggravato ai danni di una coppia di turisti.

L’uomo era stato notato dagli agenti nell’area di via Giolitti, dove si trova la fermata degli autobus che collegano la stazione con Ciampino e Fiumicino, a causa del suo atteggiamento sospetto. Hanno deciso così di pedinarlo fin dentro il McDonald’s della stazione, nei pressi del binario 1. Qui lo straniero ha rubato lo zaino di una coppia di turisti che stavano consumando il pasto, nascondendolo sotto il giubbotto che teneva in mano.

Gli agenti della Polfer lo hanno bloccato e arrestato, restituendo lo zaino ai legittimi proprietari. Successivamente il giudice ha convalidato l’arresto e l’uomo è stato accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione.

Il secondo arresto, del personale del Reparto Stazione di Roma Termini, è quello di un cittadino italiano già destinatario di un provvedimento giudiziario. L’uomo deve scontare una pena di 2 mesi e 26 giorni di reclusione e il pagamento di una multa di oltre 600 euro per reati contro il patrimonio.

Individuata anche la donna che, lo scorso mese di novembre ad Albano, aveva imbrattato con vernice rossa  e scritte di matrice politica l’immobile ferroviario adibito a biglietteria Fs. E’ stata individuata attraverso le telecamere di sorveglianza dalla Polizia ferroviaria e, in collaborazione con il commissariato di Albano, è stata rintracciata e denunciata.

I procedimenti sono nella fase delle indagini preliminari, per cui gli indagati sono da ritenersi innocenti fino ad eventuale sentenza definitiva.

Nell’ultima settimana sono state elevate, inoltre, anche 27 contravvenzioni amministrative di cui 15 per violazione del regolamento di Polizia Ferroviaria.