Sciopero dei trasporti pubblici del 27 novembre: chi lavora

Questi gli orari dello sciopero e le fasce di garanzia in cui i viaggiatori non dovranno fare i conti con le corse a rischio

Metromare, servizio momentaneamente sospeso
Un'immagine di repertorio della Roma-Lido

Nella giornata di domani lunedì 27 novembre era stato proclamato uno sciopero nazionale dei trasporti poi rinviato, a seguito della precettazione da parte del Governo, al 15 dicembre. Nel Lazio resta però confermato lo sciopero della durata di 24 ore, da parte dalle organizzazioni sindacali USB Lavoro Privato – Trasporti Roma e ORSA TPL Lazio, che avrà carattere regionale. Vediamo i dettagli, i mezzi che saranno attivi regolarmente, quali i trasporti a rischio e le fasce di garanzia.

Questi gli orari dello sciopero e le fasce di garanzia in cui i viaggiatori non dovranno fare i conti con le corse a rischio

Dopo la precettazione da parte di Salvini, che aveva ridotto lo sciopero a quattro ore, i sindacati avevano deciso di rinunciare rilanciando invece per una nuova giornata di sciopero, appunto, con data fissata al 5 dicembre. Ma, tornando alla giornata di domani 27 novembre, saranno regolari il servizio il servizio di Atac, Roma Tpl e le attività di Roma Servizi per la Mobilità.

Ci sarà, invece, la protesta in ambito locale che interesserà solo le linee Cotral dalle 8,30 alle 16.59 e dalle 20 a fine servizio. Durante lo sciopero sono possibili soppressioni e disagi per bus delle linee Cotral, così come per le ferrovie Roma-Lido e Roma-Viterbo con le seguenti fasce di garanzia: 5.30-8.29 e 17-19.59.

Alla base dell’astensione dal lavoro ci sono le seguenti motivazioni: aumenti salari, migliori condizioni di lavoro, blocco delle privatizzazioni, tutela della sicurezza sul lavoro e del servizio svolto.

Per aggiornamenti in tempo reale sul traffico e ricevere ulteriori informazioni vi ricordiamo il nostro servizio in collaborazione con Astral in questa pagina.