Ladispoli, 32enne si veste da poliziotto e semina il panico all’esterno di una scuola: denunciato

Il 32enne è stato denunciato in stato di libertà per aver spaventato le persone che si trovavano nei pressi della scuola, fingendo di essere un poliziotto

Ladispoli: un italiano 32enne ha scatenato un putiferio all’esterno di una scuola cittadina, vestito di tutto punto con una divisa della polizia penitenziaria, con tanto di pistola e tesserino di riconoscimento, anche questo falso, millantando di essere un vero agente.

Il 32enne è stato denunciato in stato di libertà per aver spaventato le persone che si trovavano nei pressi della scuola, fingendo di essere un poliziotto

L’uomo, è stato denunciato nei giorni scorsi dai veri poliziotti accorsi sul posto, quelli del commissariato di Ladispoli, e denunciato perchè gravemente indiziato dei reati di possesso di segni distintivi contraffatti ed usurpazione di titoli.

In base ai primi risvolti investigativi, tutto sarebbe nato dalle segnalazioni giunte in massa da parte di diversi genitori degli alunni e dei bidelli della scuola che erano stati spaventati dalla presenza di questo falso poliziotto, nei pressi dell’Istituto comprensivo Ladispoli 1, dove il 32enne avrebbe allertato i presenti del fatto che in zona circolavano degli scippatori, generando grande paura senza alcun motivo reale.

A quel punto, incastrato dai veri poliziotti, l’italiano è stato identificato, accertando che quella che aveva era una pistola a gas, una replica della Beratta 92 Fs e la divisa, della quale adesso andrà appurata la provenienza, era anch’essa un “facsimile” del tutto identico a quelle realmente utilizzate dalla Penitenziaria.

Estesa rapidamente la perquisizione al veicolo del millantatore, è stata trovata un’altra divisa del tutto simile alla precedente e un cinturone con fondina appartenente alla polizia di stato, del quale andrà accertata anche in questo caso l’origine.

La persona in questione è stata poi scoperto essere gravata da diversi precedenti di polizia ed è stata denunciata in stato di libertà.

Tutto il materiale sequestrato è adesso al vaglio degli inquirenti.

canaledieci.it è su Google News: per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte