Roma, perseguitava e minacciava di morte la sua ex: 31enne in manette

L'uomo ha perseguitato per diverso tempo la sua ex, minacciando di ucciderla

Roma: i carabinieri della Stazione Roma Montespaccato, diretti dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato un ragazzo di 31 anni, proveniente dalla provincia de L’Aquila, con precedenti, poiché gravemente indiziato del reato di atti persecutori contro la sua ex compagna, residente nella Capitale.

L’uomo ha perseguitato per diverso tempo la sua ex, minacciando di ucciderla

A rivolgersi ai militari è stata la vittima stessa, una donna romana di 50 anni, che ha chiamato il numero della caserma dei carabinieri di Montespaccato in preda al panico perchè – ha raccontato alle forze dell’ordine – l’uomo, con cui in passato aveva avuto una relazione sentimentale e che aveva deciso di lasciare qualche mese fa, aveva dapprima tentato di forzare la serratura della porta del suo appartamento, poi aveva iniziato a minacciarla di morte.

L’intervento dei militari ha quindi permesso di trovare il 31enne bruto e di arrestarlo.

La donna ha spiegato, nella sua denuncia, che l’uomo già altre volte in passato aveva compiuto episodi simili, inviandole anche messaggi sul cellulare in cui mostrava una pistola.

L’arma, una pistola a salve con tappo rosso dello stesso tipo di quella immortalata nelle foto, insieme a due munizioni a salve e ad un coltello, infatti, è stata rinvenuta e sequestrata dai Carabinieri in una stanza che il 31enne aveva preso in affitto in un palazzo poco distante da quello in cui abitava la vittima delle molestie.

Durante l’udienza tenutasi presso le aule di piazzale Clodio, su impulso della Procura della Repubblica di Roma, l’arresto dell’uomo è stato convalidato e il Giudice per le Indagini Preliminari del tribunale capitolino ha disposto per l’arrestato il provvedimento della custodia cautelare in carcere.

Come sempre, in questi casi, ricordiamo ai nostri lettori che il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari per cui l’indagato deve considerarsi innocente sino ad eventuale condanna definitiva.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Botte e stalking dalla compagna ma niente Centro antiviolenza per uomini