Regione Lazio, bonus di oltre 31 milioni per aiutare le famiglie a pagare l’affitto

Un nuovo bonus per le famiglie del Lazio in difficoltà con il pagamento dell'affitto di casa è stato varato dalla Giunta Regionale

bonus affitto giovani under 31

Oltre 31,5 milioni di euro per aiutare le famiglie in difficoltà con il pagamento dell’affitto a Roma e in tutto il Lazio. La Giunta regionale, proposto dell’assessore alle Politiche abitative, Massimiliano Valeriani, ha quindi approvato ufficialmente la delibera per destinare nel dettaglio 15,8 milioni di euro a favore del Comune di Roma e altrettanti, 15,8 milioni di euro per tutti gli altri Comuni del Lazio.

Un nuovo bonus per le famiglie del Lazio in difficoltà con il pagamento dell’affitto di casa è stato varato dalla Giunta Regionale

Continua dunque l’impegno della Regione per aiutare i cittadini ad affrontare la crisi economica e i rincari delle bollette.

Dopo le risorse destinate agli inquilini degli alloggi pubblici per ovviare agli aumenti di luce e gas, infatti, a brevissimo saranno trasferiti i fondi agli enti locali, che tramite un apposito bando pubblico potranno assegnare i contributi per sostenere le spese di locazione alle persone che risulteranno averne diritto.

Dal 2019 ai giorni nostri l’amministrazione della Regione Lazio a questo scopo ha messo a disposizione oltre 130 milioni di euro per il sostenere il microcosmo della locazione, erogando in questo triennio diversi “bonus affitti”.

Adesso starà ai vari Comuni essere rapidi nell’assegnare questi nuovi fondi, e dare agli inquilini in tempi rapidi questo sostegno economico.

Recentemente, per quanto riguarda altri bonus per la casa, è stata ufficializzata anche la proroga fino al 2023 del bonus ristrutturazione (leggi qui).

Dal primo gennaio 2023 sarà infatti possibile usufruire ancora del bonus ristrutturazioni. L’agevolazione permette di detrarre il 50% delle spese per la ristrutturazione di un immobile ad uso abitativo, fino ad un massimo di 96mila euro. Ecco nel dettaglio come funziona e quali tipologie di spese sono comprese nella misura.

L’incentivo, in particolare, è stato prorogato per tutto il 2023 e può essere richiesto dal proprietario dell’immobile, dal nudo proprietario, da chi ha un diritto reale di godimento sullo stabile, dall’inquilino, ma anche dal comodatario, dai soci delle cooperative e dagli imprenditori individuali.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Bonus ristrutturazioni 2023, come funziona, importo e come fare domanda: novità e info utili