Roma, rissa tra migranti somali nel centro d’accoglienza: 35enne in codice rosso

Una rissa per futili motivi poteva trasformarsi in tragedia

Foto di archivio

Roma: rissa senza esclusione di colpi tra due migranti somali all’interno del centro d’accoglienza di via della Riserva Nuova in zona prenestina. Entrambi finiscono all’ospedale dopo una violenta  colluttazione scaturita, sembra, per futili motivi. Il più grave è un 35 enne che, nella notte tra venerdì e sabato ha riportato lesioni gravissime ed è stato trasportato presso il policlinico di Tor Vergata.

Una rissa per futili motivi poteva trasformarsi in tragedia

L’altro cittadino africano è un 30enne che, dalla lite ha riportato conseguenze minori ma è stato ricoverato anche lui in codice giallo.

Si sono picchiati selvaggiamente, scatenando un putiferio all’interno del centro dove erano ospitati e solo l’intervento delle forze dell’ordine, accorse sul posto per separarli, ha evitato guai peggiori. Il più giovane dei due, quello meno grave, è stato invece ricoverato presso il policlicnico Umberto I.

Adesso la polizia avrà il compito di ricostruire le motivazioni che hanno portato al sanguinoso litigio e stabilire l’esatta dinamica della vicenda, incrociando le testimonianze dei presenti con le immagini delle telecamere di videosorveglianza della struttura.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, rissa al Pontile: accoltellato un 25enne, è grave