Ostia, paura in spiaggia: maniaco molesta due ragazzine

Fermato un uomo per violenza sessuale su due minorenni: il maniaco dopo la convalida dell'arresto è stato rimesso in libertà

furti in spiaggia fregene

Paura ieri pomeriggio al Curvone, la spiaggia libera attrezzata di Ostia, in piazzale Magellano, dove un maniaco ha prima avvicinato una ragazzina e poi, non pago, si è avventato su un’altra, molestando entrambe. Per l’uomo è scattato il fermo per violenza sessuale. Convalidato l’arresto, è stato rimesso in libertà in attesa di processo.

Fermato un uomo per violenza sessuale su due minorenni: il maniaco dopo la convalida dell’arresto è stato rimesso in libertà

Superlavoro ieri pomeriggio per i carabinieri sul lungomare di Ostia. I militari sono dovuti intervenire prima nello stabilimento “Battistini“, di fianco al Pontile, per una rissa tra bagnanti dalle gravi conseguenze (leggi qui). Poi sono stati chiamati alla spiaggia libera attrezzata di largo delle Sirene, il Bahia, per una lite. Infine, sono dovuti correre al Curvone, la spiaggia libera di piazzale Magellano.

Secondo una prima ricostruzione fatta da testimoni, uno straniero, che poi si è rivelato un 34enne afghano, avrebbe avvicinato, prima in acqua e poi in spiaggia, due minorenni con scuse varie, cercando di palpeggiarle. In quel momento sull’arenile pubblico c’era una nutrita comitiva di stranieri nordeuropei. Le due adolescenti hanno chiesto aiuto e dei bagnanti in spiaggia hanno avvertito i carabinieri.

Una pattuglia di Ostia in servizio nelle vicinanze si è precipitata in quel tratto di lungomare ed ha fermato il maniaco sulla strada mentre cercava di allontanarsi. Per l’uomo è scattato il fermo per violenza sessuale.

Rimesso subito in libertà

Il sospettato, riconosciuto dalle vittime, è stato associato al carcere di Regina Coeli, dove ha trascorso una notte. In mattinata, infatti, è tornato in libertà.

Dopo la convalida dell’arresto a piazzale Clodio il giudice ha disposto per il trentenne il divieto di dimora a Roma rimettendolo di fatto in libertà. In aula lo straniero si è giustificato sostenendo di non aver molestato le giovani. “Ne ho solo sfiorata una mentre nuotavo“, la sua spiegazione.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Ostia, rissa al Pontile: accoltellato un 25enne, è grave