La mancata strage di Ladispoli: escluso il tradimento: era una ossessione

Era inseguito da una ossessione Fabrizio Angeloni, il 48enne progettista meccanico presso l’istituto nazionale di fisica nucleare, che giovedì 21 aprile, a Ladispoli ha accoltellato la moglie, Silvia Antoniozzi, ancora in fin di vita, e la figlia diciassettenne, prima di procurarsi delle lesioni con lo stesso coltello usato per cercare di sterminare la sua famiglia. … Leggi tutto La mancata strage di Ladispoli: escluso il tradimento: era una ossessione