Fregene, contesa sulle spiagge liberate dagli stabilimenti balneari

Il consigliere comunale di opposizione parla di possibile assegnazione ad enti sportivi, il comune di Fiumicino smentisce

stabilimenti balneari fregene

E’ scontro tra maggioranza e opposizione nel comune di Fiumicino sulle spiagge liberate dagli stabilimenti balneari di Fregene. Tra il 2020 e il 2021 sono stati chiusi tre stabilimenti storici: La Rivetta, Glauco e La Perla per omesso pagamento delle concessioni demaniali. Il comune ha sempre dichiarato di voler trasformare questi spazi in spiagge libere e quindi di non riassegnare le concessioni.

“Fregene ormai, a parte il Villaggio dei Pescatori, non possiede più spiagge libere disponibili e riteniamo giusto poter ampliare questo tipo di offerta per tutti i nostri cittadini e per chi viene da fuori città”, dichiarava nel 2020 il vicesindaco Ezio Di Genesio Pagliuca, affermazioni poi ribadite più volte nel corso dei mesi successivi anche dal sindaco Esterino Montino.

Stabilimenti Fregene, Baccini: “Il comune faccia chiarezza”

Questi propositi però sono stati messi in dubbio nelle ultime ore dal consigliere comunale di opposizione Mario Baccini a cui sono arrivate voci di possibili concessioni delle spiagge a enti sportivi: “Il sindaco non pensi di trovare escamotage per evitare di mandare a bando pubblico le concessioni – ha affermato Baccini – Le concessioni demaniali sono pubbliche, e l’interesse della collettività va oltre quello di un singolo Ente. L’assegnazione a un ente pubblico, magari sportivo, non può essere tollerata in un momento in cui proprio il settore balneare fa i conti con l’incertezza del futuro e paga gli errori del passato.

“Non si possono mettere le mani senza gara su un bene pubblico.  L’assegnazione dovrà essere fatta tramite un bando strutturato a tutti gli enti che possono fare qualcosa per il territorio per sostenere le imprese – spiega Baccini che conclude –  Invitiamo il sindaco Montino a fare chiarezza in Consiglio comunale sulle nuove concessioni per gli stabilimenti chiusi per morosità ”.

Stabilimenti Fregene, la replica del comune: “Ribadiamo che spiagge resteranno libere”

Immediata la replica dell’amministrazione comunale che ribadisce ancora una volta: “Il sindaco Esterino Montino ha affermato più volte che le spiagge resteranno libere e così sarà”, fanno sapere da piazza Generale Carlo Alberto dalla Chiesa.

Sull’argomento è intervenuta la consigliera del Pd Paola Meloni che ha affermato: “Non si capisce da dove nasca la preoccupazione del consigliere Baccini sul futuro delle spiagge di cui è decaduta la concessione e che sono tornate a disposizione dell’amministrazione pubblica”.

Il sindaco ha dichiarato, con chiarezza e senza rischio di fraintendimenti – ricorda Meloni -, che le aree degli ex stabilimenti La Perla, Rivetta e Glauco resteranno spiagge libere e non saranno più date in concessione a chicchessia. E l’ha detto sia alla stampa sia in consiglio comunale”.

“Questo perché questa amministrazione crede che sia giusto restituire alla collettività tratti del nostro litorale da cui godersi il mare liberamente, com’è possibile fare già da prima di Natale”.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte