Ostia, aveva occupato abusivamente 25 box: denunciato cognato di Terenzio Fasciani

L'uomo occupava illecitamente, senza nessun titolo autorizzativo, ben 25 box condominiali

carabinieri fasciani

I Carabinieri di Ostia hanno denunciato un italiano di 62 anni per invasione di edifici. Si tratta del cognato di Terenzio Fasciani, esponente di spicco dell’omonimo clan di Ostia. L’uomo occupava illecitamente, senza nessun titolo autorizzativo, ben 25 box condominiali in un comprensorio di palazzine Ater tra via delle Ebridi, via della Martinica e via della Tortuga.

Denunciato cognato di Terenzio Fasciani: come venivano utilizzati i box

Ventidue box venivano utilizzati come deposito dell’attività commerciale del 62enne, due erano in locazione a terzi e uno era utilizzato come abitazione. L’uomo denunciato è il cognato di Terenzio Fasciani, esponente di spicco dell’omonimo clan di Ostia.

L’uomo era stato denunciato dai militari già un anno e mezzo fa per contrabbando di mascherine. A marzo 2020, appena esplosa la pandemia e con i dispositivi di sicurezza introvabili, era stato sorpreso a vendere le protezioni sottobanco.

Un giro di mascherine artigianali senza alcuna certificazione e omologazione, potenzialmente pericolose, trovate nascoste tra i materassi e sequestrate dai carabinieri.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Leggi anche: Ostia: confiscate sei imprese create dal clan Fasciani per gestire uno stabilimento balneare

Ostia: confiscate sei imprese create dal clan Fasciani per gestire uno stabilimento balneare