Civitavecchia: pusher in carcere. Continuava a spacciare anche agli arresti domiciliari

Lo spacciatore è stato associato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia.

ponte milvio

Continuava a spacciare nonostante fosse agli arresti domiciliari. Un pusher di 38 anni è stato arrestato e tradotto in carcere dalla Polizia di Stato.

L’arresto

Gli agenti del commissariato di Civitavecchia hanno arrestato S. I., 38enne civitavecchiese, dando esecuzione alla misura cautelare emessa dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma il 13 ottobre.

L’uomo si trovava agli arresti domiciliari per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti ed era già stato finito in manette il 7 ottobre scorso poiché trovato in possesso di 80 grammi di sostanza stupefacente e del materiale utile al suo confezionamento.

Nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare e fosse già stato diffidato formalmente su disposizione dell’Autorità Giudiziaria in occasione di un precedente controllo operato dagli agenti del Commissariato nel mese di maggio, nel corso del quale era stato trovato in possesso di sostanza stupefacente, non curante del provvedimento aveva continuato a perseverare nell’attività illecita.

Dopo l’esecuzione della misura da parte degli uomini di Paolo Guiso, il 38enne è stato associato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.