Roma: senza Green Pass, si rifiuta di scendere dal treno opponendo resistenza. Denunciato

L'uomo aveva un coltello in tasca.

roma-nettuno trenitalia

Momenti di tensione alla stazione ferroviaria di Roma Ostiense quando un uomo privo della certificazione verde Covid-19 si è rifiutato in maniera violenta di scendere dal treno.

L’uomo, si è poi scoperto in un secondo momento, aveva un coltello in tasca

L’increscioso episodio è avvenuto alla stazione di Roma Ostiense.

Il 46enne ha reagito in maniera scomposta alla richiesta di lasciare l’Intercity sul quale stava viaggiando senza il Green Pass.

Dopo aver insultato e minacciato il capotreno, l’uomo ha preso di mira gli agenti della Polfer allertati dal personale ferroviario.

Invitato ripetutamente a lasciare il treno, il 46enne ha opposto resistenza all’inizio.

Si è infatti aggrappato ai sedili, salvo poi rinsavire e seguire gli agenti negli uffici dove ha consegnato spontaneamente un coltello che nascondeva addosso.

L’arma è stata sequestrata.

La denuncia per resistenza è arrivata nel corso dell’ottava giornata di controlli straordinari “Rail Safe Day” effettuata mercoledì 15 settembre 2021 dalla polizia ferroviaria per il Lazio.

L’iniziativa è stata disposta dal servizio polizia ferroviaria su scala nazionale, allo scopo di impedire il verificarsi dei comportamenti scorretti e pericolosi in ambito ferroviario, spesso causa di incidenti.

Green pass obbligatorio anche per lavoratori, deputati e senatori. Le sanzioni

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.