Roma: “Santo Padre venga ad assistere al Miracolo della Neve”

L'evento si svolgerà il 5 agosto nella Basilica di Santa Maria Maggiore

madonna neve pontefice

Roma: il prossimo 5 agosto nella Basilica di Santa Maria Maggiore si svolgerà la 38esima edizione della rievocazione del miracolo della Madonna della neve. L’architetto che ha ideato l’evento ha scritto una lettera a Papa Francesco per invitarlo a partecipare.

Roma: il 5 agosto il Miracolo della neve a Santa Maria Maggiore, l’ideatore scrive al Papa

Il prossimo giovedì 5 agosto alle 21.00 nella Basilica di Santa Maria Maggiore si svolgerà la 38esima edizione della rievocazione del miracolo della Madonna della neve. Quest’anno l’evento è dedicato al ‘cuore generoso di Papa Francesco’ e così l’architetto Cesare Esposito, ideatore dell’evento, ha scritto una lettera al Pontefice per invitarlo a partecipare.

«La invito Santità a testimoniare in occasione della rievocazione della Madonna della Neve, affinché diventi un simbolo di speranza e d’amore per tutti i fedeli e la città – si legge nella missiva – la ricorrenza del 5 agosto è diventata un appuntamento importante per i fedeli, tanto che nel 1987 Papa Giovanni Paolo II prese parte alla cerimonia tenendo un discorso sul prodigio della neve di fronte a migliaia di fedeli presenti.»

L’architetto Esposito nella missiva ricorda ancora quando creò la prima nevicata nel 1983.

«Non c’erano fondi e così i miei genitori impegnarono ogni cosa, anche la fede nuziale, per aiutarmi a realizzare la prima edizione della rievocazione storica del Miracolo della Madonna della neve».

La leggenda del Miracolo della Neve.

Secondo la leggenda nel 358 d.C. la Madonna apparve in sogno a Papa Liberio chiedendogli di costruire una chiesa a lei dedicata. La mattina stessa una nevicata imbiancò proprio il luogo dove ora sorge la Basilica: era il 5 agosto. La “Madonna della Neve” che si celebra appunto il 5 agosto in ricordo del miracolo è infatti uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria: si tratta del nome tradizionale e popolare per indicare Maria “Madre di Dio”.

La leggenda è riportata nei testi di vari autori cristiani. Secondo le fonti antiche, Giovanni era un ricco patrizio che viveva a Roma. Durante la notte del 4 agosto 352 d.C. egli avrebbe visto in sogno la Vergine Maria che chiedeva di costruire una basilica nel luogo dove il mattino seguente avesse trovato della neve fresca. Giovanni, la mattina seguente, corse da papa Liberio per raccontargli quanto visto e il pontefice confessò di aver avuto la stessa visione. Si recarono sul posto indicato, il Colle Esquilino, che fu trovato coperto di neve in piena estate e, per ordine di Liberio, si fece tracciare la pianta di una grandiosa basilica esattamente dove era caduta la neve di agosto.

 

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

 

Enac: per minori e disabili in aereo, posto accanto agli accompagnatori senza sovrapprezzo