In arrivo 153 medici per i Pronto Soccorso del Lazio. Ecco dove andranno

Regione Lazio: al via l'assunzione di 153 medici di Pronto Soccorso. Ecco dove andranno

Medici

Finalmente sbloccate le assunzioni per i medici di Pronto Soccorso in 10 Aziende regionali nel Lazio. Alessio D’Amato: “Abbiamo autorizzato il reclutamento di 153 medici d’urgenza per i Pronto Soccorso”.

Regione Lazio: al via l’assunzione di 153 medici di Pronto Soccorso. Ecco dove andranno

Indetto un Concorso pubblico in forma aggregata per l’assunzione a tempo indeterminato in 10 aziende regionali di 153 dirigenti medici di Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza.

Ad autorizzare tale iniziativa con forza e convinzione, a mezzo degli uffici preposti, l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato, che riconosce da tempo la grave sofferenza di organico, in cui operano le UOC di PS e Medicina d’Urgenza, emersa nel continuo e fruttuoso dialogo tra il mondo dell’emergenza e le istituzioni aziendali e regionali. All’inizio di giugno di quest’anno anche il Presidente Lazio Simeu, Giulio Maria Ricciuto, aveva lanciato l’allarme circa la carenza di risorse nella medicina d’urgenza (leggi qui).

I 153 Dirigenti, Medici di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza, saranno ripartiti nel modo seguente:

  • All’Azienda capofila, L’Azienda Ospedaliera, Complesso Ospedaliero San Giovanni Addolorata, andranno 7 medici;
  • 10 i posti nell’Azienda aggregata Asl Roma 3;
  • 15 medici andranno nell’Azienda aggregata Asl Roma 4;
  • 20 per l’Azienda aggregata Asl Roma 5;
  • 31 posti per l’Azienda aggregata Asl Roma 6;
  • 20 posti per l’Azienda aggregata Asl di Frosinone;
  • 8 medici per l’azienda aggregata Asl di Viterbo;
  • Per l’Azienda aggregata ARES 118, ci sono 35 posti disponibili;
  • 5 posti per l’Azienda aggregata Policlinico Umberto I;
  • 2 posti per l’Azienda aggregata Sant’Andrea.

SIMEU: “fare presto e bene”

SIMEU Lazio, insieme al Consiglio dei Direttori di Struttura Complessa di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza, esprimono naturalmente apprezzamento per l’indizione del Concorso e ringraziano sia l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato, che la Direttrice Generale dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata, dr.ssa Tiziana Frittelli, capofila di questa procedura impegnativa:

“In questo modo – dichiara il presidente Simeu Lazio, Giulio Maria Ricciuto – viene riconosciuta ufficialmente la grave sofferenza di organico, stimata da tempo da SIMEU in 250 unità circa complessive sul territorio regionale, in cui operano le UOC di PS e Medicina d’Urgenza, comunque sempre con grande entusiasmo e risultati oltre le aspettative anche durante le fasi più difficili della pandemia, durante le quali l’attività dei PS e delle Medicine d’Urgenza è stata il vero argine eretto contro la diffusione del virus al resto dell’ospedale e della comunità“.

“Inoltre – prosegue Ricciuto – viene evidenziato che la carenza dei medici, comunque ubiquitaria, affligge soprattutto la periferia, aprendo quindi indirettamente alla discussione sulle modalità di incentivazione e di benessere organizzativo da individuare ed applicare in modo ormai indifferibile, come risulta evidente – concludono – dall’analisi dei flussi dei professionisti e delle specializzazioni da qualche anno“.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Allarme sanità: a Roma i Pronto soccorso di periferia a corto di medici