Via Pontina, trasportava un kg di cocaina con il taxi

Corriere della droga fermato con un chilo di cocaina: la stava trasportando in taxi

pontina

Un corriere della droga è stato arrestato dalla Polizia: a bordo di un taxi stava trasportando un chilo di cocaina, lungo la via Pontina.

Un chilo di cocaina nascosto nel taxi: arrestato un corriere della droga

Gli agenti del Commissariato Spinaceto hanno fermato per un banale controllo delle licenze e delle normative anti-covid un tassista romano, che il 9 aprile viaggiava con un passeggero, durante il turno a bordo del suo taxi, lungo la via Pontina, nei pressi della Capitale.

pontina

Il tassista stava effettuando la corsa, e aveva un passeggero a bordo. I poliziotti hanno fermato il taxi per verificare che fosse munito di relative licenze e che ottemperasse alle norme di sicurezza Anti Covid.

Insospettiti dall’atteggiamento nervoso del passeggero, un 39enne, gli agenti hanno effettuato un sommario controllo all’interno del veicolo, trovando sotto il sedile anteriore una busta in cartone.

All’interno c’era un panetto da un chilo di cocaina, di cui il 39enne ha ammesso di esserne il proprietario. L’uomo è stato arrestato.

Nel quartiere Celio invece, nell’ambito di un pattugliamento per la prevenzione dei crimini, i poliziotti hanno arrestato un giovane romano 21 anni.

Gli agenti, insospettiti dall’atteggiamento del ragazzo, che si aggirava lungo via Sandro Sandri con fare sospetto a bordo di una bici elettrica, lo hanno pedinato.

Durante l’osservazione il 21enne è stato colto in flagranza di reato mentre vendeva droga. A seguito della perquisizione personale l’uomo è stato trovato in possesso di 50 euro e 4,8 gr. di cocaina.

Fermato anche l’acquirente: quest’ultimo ha ammesso di aver acquistato lo stupefacente, e ha consegnato spontaneamente un involucro contenente 1,1 grammi di cocaina.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Leggi anche: Nonna stalker evade dai domiciliari con la scusa del vaccino e molesta una donna

Nonna stalker evade dai domiciliari con la scusa del vaccino e molesta una donna