Allerta meteo per il Lazio: in arrivo nubifragi e gelo siberiano

Forti piogge e allagamenti in arrivo su Roma e il Lazio. Poi la svolta: il Burian porterà un crollo delle temperature. Si prepara la settimana più fredda dell'anno

meteo

Dopo la tregua della scorsa settimana a partire da domani, 9 febbraio, sono in arrivo forti nubifragi su Roma, il Litorale e tutto il territorio del Lazio.

Il Dipartimento per la Protezione Civile regionale ha emesso un avviso di allerta gialla: sulla Capitale e in tutta la Regione previste forti piogge, venti di burrasca e mareggiate a partire dalle prime ore di martedì 9, per tutta la giornata.

meteo

Allarme meteo: nubifragi in arrivo, poi gelo e nevicate in pianura e sulle coste

Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei livelli di criticità: sulla base di questa ha diramato un bollettino con “allerta gialla per criticità idrogeologica e per vento su tutte le zone del Lazio; allerta gialla per criticità idraulica su Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri”.

Previsti “venti da forti a burrasca dai quadranti occidentali, con forti raffiche specie sui settori costieri e zone appenniniche esposte. Mareggiate lungo le coste esposte”.

meteo

Ma le cattive notizie, per chi non ama il freddo, non finiscono qui: a partire da venerdì 12 il Lazio sarà investito dal Burian, il vento artico che arriva direttamente dalle steppe della Siberia: prevista un’ondata di gelo su tutta la regione, con nevicate in pianura. 

Per i giorni intorno a San Valentino dunque prevista l’irruzione di aria estremamente fredda: i meteorologi non hanno dubbi, si prepara la settimana più gelida di tutto l’anno.

La bora porterà a un crollo verticale delle temperature in tutta Italia, con un abbassamento di 10 gradi in poche ore.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Leggi anche: Covid, arriva la conferma: la lattoferrina protegge dal virus

Covid, arriva la conferma: la lattoferrina protegge dal virus