L’UE approva il vaccino AstraZeneca: via libera alla distribuzione

L'Agenzia Europea del Farmaco ha autorizzato ufficialmente il vaccino. Speranza: "Ora abbiamo più forza nella battaglia contro il virus"

astrazeneca

L’approvazione ufficiale del vaccino AstraZeneca è arrivata: l’Agenzia Europea per il Farmaco (EMA) ha dato il via libera alla somministrazione del farmaco anti-covid ai cittadini europei dai 18 anni in su.

“L’Agenzia Europea del Farmaco ha dato l’ok al vaccino AstraZeneca. È una notizia incoraggiante. La battaglia contro il virus è ancora complessa, ma avere a disposizione un altro vaccino efficace e sicuro ci dà più forza nella campagna di vaccinazione“, sottolinea il ministro della Salute Roberto Speranza in un post su Facebook.

vaccino
La sede dell’Agenzia Ue del Farmaco (EMA)

Per l’EMA il vaccino della casa farmaceutica britannica può essere utilizzato anche per le persone con più di 55 anni, “anche se non ci sono ancora molti dati poiché la maggior parte dei partecipanti ai test sperimentali avevano un’età compresa tra i 18 e i 55 anni”, fa sapere l’Agenzia in una nota.

“Non sappiamo ancora se il vaccino AstraZeneca sia efficace di fronte alle varianti inglese e brasiliana del virus, e abbiamo chiesto all’azienda di fornire dati così come abbiamo fatto con le altre case farmaceutiche”, afferma la direttrice dell’EMA, Emer Cooke.

vaccino
La direttrice dell’Agenzia Europea del Farmaco (EMA), Emer Cooke

“Il parere positivo al vaccino è stato all’unanimità”, spiega Cooke, “ed è basato su un solido dibattito scientifico”.

“Non abbiamo molte informazioni sull’efficacia del vaccino AstraZeneca nella fascia di età delle persone con più di 55 anni. Lo raccomandiamo sulla base dei dati e dell’esperienza accumulata con gli altri vaccini. Ci attendiamo che il farmaco sia efficace anche per questo sub-gruppo degli over 55, anche se l’esatto livello di efficacia non può essere stimato ora“, dichiara Bruno Sepodes, rappresentante dell’Agenzia del Farmaco. Che aggiunge: “Ciò significa che può essere usato, ma se ci sono altre opzioni sono preferibili”.

vaccino

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) si riunirà domani, 30 gennaio, per decidere se convalidare la decisione dell’EMA e autorizzare l’utilizzo del vaccino nell’ambito del Servizio sanitario nazionale.

Dopo aver annunciato il taglio del 60 per cento delle dosi fornite alla UE, oggi AstraZeneca ha assicurato di voler garantire “un accesso ampio ed equo alle forniture”, fa sapere il colosso farmaceutico britannico in una nota.

canaledieci.it è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Leggi anche: Vaccino made in Italy, Reithera riceve 81 milioni da Invitalia

Vaccino made in Italy, Reithera riceve 81 milioni da Invitalia