Coronavirus, feste clandestine: ragazzi multati a Roma

Feste private e comportamenti in violazione delle misure per la tutela della salute pubblica: questa notte ci sono stati interventi da parte di Carabinieri e pattuglie della Polizia Locale per eventi in corso di svolgimento all’interno di una piccola abitazione e in strutture ricettive

Feste

Feste private e comportamenti in violazione delle misure per la tutela della salute pubblica: questa notte ci sono stati interventi da parte di Carabinieri e pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale per eventi in corso di svolgimento all’interno di una piccola abitazione e in strutture ricettive.

Ben 17 studenti universitari fuori sede sono stati sanzionati dai carabinieri della compagnia Parioli per violazione delle norme anti Covid perché sorpresi nel bel mezzo di una festa di compleanno in un appartamento di soli 40 mq. A mezzanotte è stata segnalata musica ad alto volume e rumori molesti provenire da un’abitazione in via Cattaro, quartiere Trieste.

Giunti sul posto, i militari hanno trovato nell’appartamento al piano terra – composto da un piccolo soggiorno con angolo cottura, cameretta e bagno – i 17 giovani che stavano festeggiando il ventesimo compleanno di uno di loro. I carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Roma Parioli, con il supporto dei militari della stazione Viale Libia e del nucleo operativo della compagnia Roma Montesacro hanno dunque identificato e sanzionato tutti i presenti, per la violazione delle norme anti-Covid regolate dal dpcm del 3 dicembre scorso.

Feste clandestine: gli interventi della polizia locale nel Centro Storico

Il primo intervento in una casa vacanze, dove gli agenti della Polizia Locale hanno trovato una decina di ragazzi che avevano organizzato una festa. Alcuni, all’arrivo della pattuglia, si sono nascosti in terrazzo ma sono stati tutti identificati e sanzionati. Tra loro anche dei minorenni affidati ai rispettivi genitori.

Poco dopo e non distante dalla casa vacanze, i caschi bianchi sono intervenuti presso un affittacamere nel centro storico dove era in corso una festa con la presenza di un gruppo di persone riunite in una sala. Diverse le irregolarità riscontrate, dalla somministrazione di cibo e bevande senza titolo alla mancata osservanza delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid-19 per un totale di oltre 4mila euro di sanzioni elevate nei confronti del gestore dell’attività.

I controlli, rafforzati per queste feste, proseguiranno nei vari quartieri della Capitale sempre con il fine di salvaguardare la salute collettiva.

redazione@canaledieci.it

Ti potrebbe interessare leggere anche: Ardea, assembramenti in un bar: chiuso il locale